Un look camaleontico grazie alla tecnologia

In un futuro prossimo un abito che cambia colore potrebbe rivoluzionare i vostri guardaroba. In occasione del CES di Las Vegas, uno degli appuntamenti più importanti del mondo del tech, Dai Nippon Printing ha svelato al pubblico il suo ultimo ritrovato tecnologico: un sistema in grado di far cambiare colore a pareti, insegne e vestiti. Il prodotto, che ha lasciato di stucco la platea del CES, è stato infatti il prototipo di un vestito in grado di cambiare colore. Il semplice tubino realizzato con questo innovativo materiale ha un’autonomia di tre giorni grazie all’energia di una sola batteria AA.
 
Basandosi sulla tecnologia E-Ink, la stessa utilizzata per realizzare i kindle di Amazon, la DIP promette di poter realizzare prodotti di ogni forma, dai bassi consumi e che soprattutto non siano fastidiosi alla vista. Inoltre a differenza dei display a LED o a LCD, l’ E-paper non si surriscalda: la combinazione di questi fattori rende questa tecnologia applicabile a una vasta gamma di prodotti che arrederanno le vostri pareti di casa, rivestiranno il pavimento della hall di un hotel o comporranno il piano di un elegante tavolo di un ristorante: un materiale come tela su cui colorare con la tecnologia.