Dai robot ai cobot con l’uomo al centro. Sempre.

Era il 1920 quando la parola ‘robot’ comparve per la prima volta in assoluto. A coniarla lo scrittore e drammaturgo Karel Čapek che la utilizzò  nel dramma teatrale I robot universali di Rossum. Dal ceco robota, la parola intendeva, più precisamente, “lavoro duro, lavoro forzato” ma inconsapevolmente, tracciava la strada per quella che fu una …