• Altro

Big Data: saper leggere l’informazione fa(rà) la differenza.

Sono tanti, eterogenei e si accumulano alla velocità della luce. Vanno estrapolati, gestiti e processati in tempo utile affinché possano dare informazioni di valore nel minor tempo possibile. Parliamo di Big Data, il vero tesoro del 21.mo secolo. Nel 1971, il premio Nobel per l’economia Herbert Simon, sottolineava come l’abbondanza di informazione generasse povertà di attenzione. …