Punzonatura e Sistemi di Visione

Come si fa a marchiare un elemento ferroso che deve essere esposto a temperature e pressioni molto alte ? Non possiamo usare una etichetta stampata e neppure un RFID!

In officina si usa “punzonare” i dispositivi metallici in modo da “marchiarli” in modo indelebile.

Per ricordare a tutti cosa sia la “punzonatura” rimando alla definizione di wikipedia … per tutti quelli che lo ricordano … rimando al grade e mitico Fantozzi :-)


Nel nostro caso dovevamo riconoscere uno stampo metallico utilizzato per estrudere dei profili in alluminio … dall’idea della punzonatura si è arrivati ad identificare ciascun stampo con un sistem di “buchi” che rappresenta un “codice binario”. La presenza o l’assenza di un foro (1 o 0) in una determinata posizione determina un codice che, come una targa, identifica lo stampo.

Se hai molti stampi e se sono movimentati in automatico, magari in un magazzino automatico, … probabilmente vorresti poter leggere questa “targa” in automatico con dei sistemi che si possano interfacciare con il resto dell’automazione.

La 255 hec ha studiato l’applicazione ed ha sviluppato un Sistema di Visone Automatico in grado di riconoscere il codice dei fori praticati sui diversi stampi, come se fosse un codice a barre. Il sistema cerca il codice, lo legge, lo interpreta, fornisce informazioni in merito a distanze, posizione ed orientamento del codice e successivamente segnala le informazioni ad un sistema superiore attraverso una rete ethernet.

In casi come questi si deve progettare la stazione di lettura, l’illuminazione, l’ottica, il software, prevedere riflessi e disturbi e filtrarli attraverso algoritmi appositi e soluzioni ottiche … insomma un lavoretto divertente per chi cerca sempre nuove avventure :-)

Se vuoi saperne di piu di questa applicazione … contattaci.