Pronto per il Blockchain? Se vorrai una pizza dovrai capire cosa sta accadendo

blockchain

Semplifichiamo all’osso, come noi sappiamo fare, la blockchain è fondamentalmente un database distribuito condiviso ed indipendente in continua crescita che contiene una lista di “informazioni elementari” chiamati per l’appunto blocchi (block). Ciascun blocco è collegato al precedente attraverso complessi algoritmi matematici come in una ideale catena (chain). La struttura così composta rende impossibile la falsificazione e l’alterabilità di ogni blocco !

Sua espressione e strumento per antonomasia è il bitcoin – la moneta elettronica creata nel 2009 dall’imprenditore australiano Craig Wright (aka Satoshi Nakamoto) che, a differenza di tutte le altre valute tradizionali, non fa capo a un ente centrale bensì si serve di un database sul web capace di tenere traccia delle transazioni, sfruttando la crittografia e l’attribuzione di proprietà della moneta stessa.

Lo scorso anno Ripper Labs (l’azienda creatrice del bitcoin) è stata multata per aver violato la regolamentazione americana in materia di riciclaggio di denaro dalla Financial Crimes Enforcement Network – l’agenzia governativa degli Stati Uniti incaricata di garantire la sicurezza del sistema finanziario e proteggerlo da illeciti. Senz’altro un brutto colpo per il colosso californiano ma, allo stesso tempo un chiaro riconoscimento dell’importanza del bitcoin all’interno del sistema economico-finanziario internazionale.

L’indipendenza del database e la distribuzione fisica dello stesso nella rete rende le possibilità di crescita, di incremento della velocità e di miglioramento della qualità degli scambi infinite.

La completa trasparenza e l’impossibilità (attuale) di poter controllare a livello superiore questo sistema apre diverse questioni etiche a cui il mondo dovrà fornire presto delle risposte e potrebbe portare le banche a ripensare il loro modello di business. Se non ci credete fate un giro su https://www.bitpremier.com/ (ma ne esistono già molti di siti simili) dove potrete acquistare case, opere d’arte, gioielli, autovetture di lusso pagando in “bitcoin” e quindi senza transazioni bancarie.