Nuove frontiere dell’Internet of things: in arrivo lo stick 4.0 che rende ogni oggetto intelligente

Siete amanti dei fiori ma vi manca il pollice verde? L’idea di una perdita di gas non vi lascia dormire sonni tranquilli? D’ora in poi, voi (e le vostre orchidee) non dovrete più temere per la vostra vita perché è in arrivo una soluzione multiuso che potrebbe rivoluzionare il concetto di “sensore intelligente”. L’idea arriva dai ricercatori della Purdue University, in Indiana, che hanno da poco sviluppato una serie di adesivi hi-tech in grado di rendere qualsiasi oggetto a cui sono attaccati…un sensore! 

Gli adesivi 4.0 permettono infatti di connettere qualsiasi oggetto casalingo a una rete web e di renderlo quindi monitorabile tramite un’applicazione. Se attaccati a un vaso di fiori registreranno i cambiamenti di temperatura e tutte quelle condizioni che potrebbero interferire nella crescita della pianta. Applicati a un qualsiasi impianto casalingo controlleranno eventuali perdite di gas o dispersioni di calore. 

Questi stick sono composti da circuiti elettronici stampabili su misura e possono essere ritagliati e incollati su qualunque superficie: è sufficiente staccarli dalla base con un po’ d’acqua a temperatura ambiente, procedura che non lede le proprietà elettriche dei circuiti, anzi, fa sì che la base non si rovini e possa essere riutilizzata all’infinito. Il tutto a beneficio dei costi di produzione.