L’app per i pigri dello shopping che unisce l’Intelligenza artificiale al Personal Stylist

A molti potrà sembrare inconcepibile, ma non a tutti piace fare shopping. Molto spesso però avere l’outfit giusto può fare la differenza, soprattutto in campo professionale. Per cui, a chi deve essere impeccabile ma non ha il tempo "di perdere tempo" viene in soccorso Viume, un’app, finora attiva solo in Spagna, immaginata per un target di urban professional tra i 20 ei 50 anni, iperconnessi e comfort-seeker, creata per rinnovare il guardaroba grazie alla collaborazione tra intelligenza artificiale e fashion stylist

Rispondendo ad alcune domande fondamentali come stile, preferenze di outfit e, soprattutto, budget a disposizione, l’utente attiva l’assistente digitale che, sulla base di un set di algoritmi, elabora una selezione di brand e capi che rispondono ai criteri impostati. L’intelligenza artificiale sottopone successivamente la selezione allo stylist "umano" che, interagendo con l’acquirente attraverso messaggi e foto, arriva alla scelta di un determinanto numero di capi che vengono inviati a domicilio, pronti per essere provati e infine acquistati. Quelli che non convincono? Vengono rispediti al mittente.