Intelligenza Artificiale in passerella: la prima collezione di moda realizzata da una app!

AI-in-passerella_sito.png

Una stilista in carne e ossa – Anna Yang, fondatrice e direttrice creativa di Annakiki - e una app: è nata così, dall’inedita collaborazione tra “fattore umano” e AI, la prima collezione di moda realizzata con l’intelligenza artificiale. Presentata a Milano in anteprima mondiale dal colosso tech cinese Huawei, la capsule collection Annakiki for Huawei è stata realizzata grazie alla app Fashion Flair, che è stata “addestrata” con decine di migliaia di immagini di moda e capi degli ultimi 100 anni e con una serie di scatti tratti dalle ultime collezioni Annakiki.   
 
Dopo aver combinato queste informazioni, la app ha elaborato diverse proposte di outfit, diventate poi un punto di partenza e ispirazione per la stilista per iniziare il disegno dei venti capi che compongono la collezione. Lo scopo? Dimostrare quanto AI e creatività umana non siano sostitutivi l’uno dell’altro, ma anzi come l’intelligenza artificiale possa aiutare il processo creativo.
 
Parte dei proventi della vendita della capsule verranno usati per finanziare un progetto speciale a supporto dei giovani talenti di un’accademia italiana di Fashion Design, permettendo agli studenti di utilizzare la App per creare nuovi outfit.