Industria 4.0. Il Gotha mondiale si ritrova all’Hannover Messe. Appuntamento ad aprile

Debutterà il prossimo 23 aprile ad Hannover la IAMD - Integrated Automation, Motion & Drives, fiera nata dall’unione tra due saloni: MDA (Motion, Drive & Automation) specializzata sulla tecnica dell’azionamento e la fluidotecnica, fino allo scorso anno a cadenza biennale, e Industrial Automation
 
La fusione nata dall’esigenza degli addetti ai lavori di avere un aggiornamento molto più costante, porterà l’Hannover Messe a imporsi definitivamente come la fiera leader mondiale per l’Industria 4.0, in grado di offrire non i singoli elementi di una soluzione ma una soluzione completa, che spazia dai componenti alla gestione dei dati nel cloud.
Per questo debutto il tema non poteva non essere dei più importanti: Integrated Industry – Connect & Collaborate. Riflettori puntati, quindi, sulla fabbrica del futuro, quella in cui i ruoli chiave saranno rappresentati da due parti: le persone e i macchinari. Il segreto della combinazione ideale, ça va sans dire, è uno solo: l’integrazione.
 
Secondo Jochen Köckler, Presidente del Consiglio di amministrazione della Deutsche Messe: «L'integrazione tra le tecnologie di automazione, le piattaforme IT e l'apprendimento automatico delle macchine porterà l'Industria 4.0 al livello successivo».
 
Dal 23 al 27 aprile, quindi, i produttori leader mondiali di tecnologia di automazione, i grandi nomi dei fornitori di robotica e le società globali IT e software si ritroveranno tutti riunite in un unico spazio espositivo dove sperimentare e toccare con mano i vantaggi concreti di un’industria davvero integrata: maggiore produttività, posti di lavoro a prova di futuro e nuovi modelli di business .