Il robot? È empatico. La nuova frontiera dell'Intelligenza Artificiale

Il-robot-empatico_Sito.png

Mediatore nell’educazione, assistente, aiuto-infermiere: in un futuro prossimo anche queste mansioni, che presuppongono un alto livello di interazione e comprensione delle emozioni umane, potranno essere svolte da robot. È la nuova frontiera dell’Intelligenza Artificiale, come spiegano nel libro Vivere con i robot. Saggio sull’empatia artificiale (Raffaello Cortina Editore) gli autori Paul Dumouchel, professore di Filosofia alla Ritsumeikan University di Kyoto, e Luisa Damiano, professoressa di Filosofia della Scienza all’Università degli Studi di Messina.
 
Sembrava fantascienza, sta diventando invece uno dei principali campi di ricerca teorica e applicativa, la robotica sociale. I robot prodotti da questa disciplina sono macchine ideate per interagire con gli umani in modi socialmente significativi. Il saggio esplora le nuove frontiere della robotica sociale mettendone in luce gli sviluppi sperimentali che aprono nuove strade per pensare la mente, la socialità e l’emozionalità umane, e analizzando le sfide etiche che dovremo affrontare nel farci affiancare da partner sociali artificiali.
 
L’obiettivo della robotica sociale? Non è solo produrre una nuova “classe di macchine”. L’ambizione, infatti, spiegano gli autori, è inaugurare una nuova fase dell’evoluzione umana, “la co-evoluzione con una specie sociale artificiale”: robot capaci di inserirsi nel tessuto sociale umano, comunicando a livello emozionale con noi, per diventare nostri collaboratori in diversi contesti. I ruoli? Molteplici: dall’intrattenimento, vendita e informazione, a mansioni più sofisticate come l’assistenza ad anziani, disabili e bambini con esigenze speciali. Sempre in collaborazione con gli esseri umani. L’empatia artificiale, questo è certo, sarà una sfida: la robotica sociale, sottolineano gli autori, cambierà noi e il nostro mondo.

Per queste ragioni noi 255hec auspichiamo che presto si cominci a discutere un serio protocollo di etica per l’Intelligenza Artificiale. Un argomento molto interessante a cui dedicare diverse riflessioni.