Il pesto più saporito? Lo prepara l’Intelligenza Artificiale!

Pesto-e-AI_Sito.png

Come si prepara un ottimo pesto? Secondo la rivista online MIT Technology Review, l’ingrediente segreto è l’Intelligenza Artificiale. Alcuni ricercatori, infatti, hanno creato un algoritmo capace di individuare e impostare automaticamente le condizioni ambientali migliori per la crescita del basilico perfetto, dal profumo e sapore ottimale. Per raggiungere questo risultato, sono state fatte crescere diverse serie di piante di basilico all’interno di un ambiente altamente controllato, in unità idroponiche con nutrienti e luce somministrati secondo parametri predefiniti, con temperatura e umidità impostati dai ricercatori. Attraverso spettrometri di massa e gascromatografi sono state analizzate tutte le piantagioni ottenute tramite parametri oggettivi e misurabili comprensibili dagli algoritmi dell’intelligenza artificiale.
 
L’obiettivo? Esaltare il sapore e la fragranza del prodotto genovese conosciuto in tutto il mondo!  Correlando le condizioni ambientali di partenza e le misurazioni ottenute, il software ha individuato le variabili migliori per la coltivazione perfetta del basilico senza modificarne il DNA. Un consiglio dai ricercatori? Secondo le rilevazioni, per generare il miglior gusto è necessario sottoporre la pianta a periodi di luce equivalenti a giornate di ventiquattro ore!
 
Il gruppo di ricerca intende studiare in che modo la tecnologia potrebbe migliorare le capacità delle piante di lottare contro le malattie e come la diversa flora possa rispondere agli effetti dei cambiamenti climatici. È bene notare però che il machine learning è un potente strumento per la coltivazione in ambienti protetti e controllati, mentre risulta meno utile negli spazi aperti, dove influiscono variabili differenti.

Questo tipo di studi e analisi saranno possibili nelle vertical farm garantendo la naturalezza del prodotto, l’ottimizzazione della shelf life, della qualità organolettica e della salute delle piante. Potremo riscoprire la natura semplicemente restando in ascolto dei suoi bisogni. 255hec Srl è impegnata in questo progetto ormai da diversi anni e presto vedrà la luce proprio a pochi chilometri da noi. Stay Tuned, googola “planet farms” se sei curioso o clicca qui