Grandi magazzini, piccole soluzioni: l’RFID mette le ali e diventa RFLY

Cos’hanno in comune la prevenzione dei furti in negozio, la lotta alla contraffazione e lo shopping self-service? Sono tutti campi di applicazione dei tag RFID. Tuttavia è la gestione degli inventari l'area che ha fornito finora le prove più evidenti dell’utilità di questa tecnologia.
 
I gestori dei magazzini utilizzano infatti i tag RFID per tenere traccia delle scorte, in modo da risparmiare tempo e risorse rispetto a un sistema standard di codici a barre. Nonostante ciò, aree di stoccaggio sempre più estese richiedono soluzioni più smart dei semplici tag RFID.
 

 

Nel 2013, per esempio, Walmart ha rilevato una differenza del valore di 3 miliardi di dollari tra le scorte registrate e quelle reali. A distanza di quasi cinque anni, pare che il Massachussets Institute of Technology (MIT) abbia trovato la soluzione auspicata da tanti per far fronte alla necessità di un sistema di gestione delle scorte più dinamico: si tratta di RFly, droni in grado di leggere i tag RFID da decine di metri di distanza, con un margine di errore di soli 19 centimetri. I magazzini dei grandi store potranno ora trarre beneficio da un monitoraggio continuo totalmente error-free, attraverso il quale determinare la posizione dei singoli articoli ed evadere gli ordini nel minor tempo possibile.
 
Durante il percorso di realizzazione degli RFly il team di ricerca ha dovuto superare una grossa sfida legata alla sicurezza. In una prima fase sperimentale sono stati impiegati piccoli droni di plastica che, in caso di collisione con un dipendente del magazzino, non avrebbero rappresentato una minaccia. Purtroppo, questi droni non erano abbastanza potenti da sostenere il peso di un lettore RFID. Dal problema alla soluzione, semplice quanto ingegnosa: lasciar agire i droni come semplice trasmettitore di dati tra il lettore RFID e il prodotto. Il tutto con la supervisione di un umano!
 
Sembra una questione di tempo prima che questi droni passino dai laboratori del MIT ai magazzini dei più grandi store internazionali. Il futuro della logistica è dietro l’angolo!