Ali meccaniche come accessori da indossare: benvenuti nell’era della moda robotizzata

I robot non sono solo delle componenti automatizzate create per facilitare l’esistenza degli esseri umani, sono anche oggetti estetici degni di essere “semplicemente” indossati, come puro prodotto di moda. Si basa su questa idea il lavoro, a tratti visionario, della giapponese Kyunkun, ingegnere e creatrice di moda robotica.
 
Moda robotica, esattamente!
 
Metacalf, e la sua successiva evoluzione, Metacalf clione, è il nome del suo lavoro iconico: braccia robotizzate dalle sembianze di ali realizzate in alluminio e plastica, coperte da pannelli dal design complesso, programmate per muoversi in modo umanoide. Indossate come uno zaino dal peso di circa 1,5 kg le ali robotizzate di Kyunkun non fanno assolutamente nulla, ma sono concepite come semplici accessori.
 
Fili e circuiti sono lasciati appositamente esposti, così come i suoni ronzanti del server che ne stabilisce i movimenti: la robotica come accessorio portatile, dunque, puro orpello e prodotto di moda.