A Milano nasce Food Forward: il primo acceleratore corporate per il foodtech

Milano come hub internazionale dell’innovazione del food e del retail. Questa l’idea di Food Forward  il primo acceleratore corporate dedicato al foodtech, coordinato da Deloitte che vede a fianco di Amadori, Cereal Docks e Gruppo Finiper – i partner industriali che lavoreranno con le startup del settore per sviluppare i nuovi business del futuro - anche primari player dell’ecosistema dell’innovazione come Innogest, Digital Magics, Seeds&Chips e Federalimentare Giovani.

Food Forward selezionerà 7 start up che avranno accesso ad un investimento in equity di 150mila euro e di servizi e di consulenza fino a 350mila euro. Dopo la fase di selezione, da gennaio a maggio 2019 avrà inizio il programma di accelerazione nel quale i attraverso momenti di formazione, sessioni con mentor ed esperti di settore e networking con imprenditori, manager e investitori provenienti sia dal network Deloitte che dal foodtech, le 7 start up avranno la possibilità di sviluppare e consolidare le proprie idee innovative e i progetti in corso. Parte integrante di Food Forward sarà anche un roadshow internazionale nei più innovativi hub e negli eventi più celebri dedicati alla food innovation: da Tel Aviv a New York, da Hong Kong a Parigi e Dublino. 

La call per partecipare alla fase di selezione scade il 29 luglio e possono parteciparvi aziende italiane ed estere costituite o in fase di costituzione che innovano nell’ambito della produzione e distribuzione alimentare. I trend innovativi di riferimento sono, tra gli altri: nuovi cibi, qualità e tracciabilità del cibo, healty lifestyle, economia circolare, nuovi modelli di delivery, smart packaging e agricoltura di precisione.